Home / News giuridiche (pagina 3)

News giuridiche

Sostanze stupefacenti e la valutazione del reato di produzione, traffico e detenzione

Corte di Cassazione: sentenza n. 51063 del 09/11/2018, Sezioni Unite Penale Materia – Stupefacenti Presidente – D. Carcano Relatore – L. Pistorelli In materia di sostanze stupefacenti, le Sezioni unite della Corte di Cassazione hanno affermato che la diversità di sostanze stupefacenti oggetto della condotta non è di per sé ostativa alla configurabilità …

Leggi »

Cassazione: domanda per la protezione internazionale, ricorso o citazione?

Corte di Cassazione: sentenza n. 28575 del 08/11/2018, Sezioni Unite Civile Materia – Impugnazioni Civili Presidente – A. Cappabianca Relatore – R. Frasca Le Sezioni Unite, su questione di massima di particolare importanza, hanno affermato che, nel regime dell’art. 19 del d.lgs. n. 150 del 2011, come modificato dall’art. 27 comma 1, lett. …

Leggi »

Telemarketing aggressivo e registro delle opposizioni: una legge bloccata

È possibile fare un passo avanti per quanto riguarda la difesa del consumatore dal telemarketing aggressivo? Certo, ma come spesso accade le cose sono immobili. La legge n. 5/2018, che ancora attende il decreto attuativo, prevederebbe interessanti novità in tema di Registro pubblico delle opposizioni (Rpo), tra cui l’estensione dell’iscrizione …

Leggi »

Status di rifugiato e protezione sussidiaria. Il caso di un cittadino ivoriano

Commento a sentenza n. 4288/2018 del 28.09.2018, Corte d’Appello di Milano, sez. II civile (leggi la sentenza)   Premessa La sentenza in oggetto affronta l’attuale quanto delicato tema della richiesta d’asilo in Italia, in particolare per ciò che concerne lo status di rifugiato e la protezione internazionale. L’appellante, cittadino originario …

Leggi »

Il caso Provenzano e l’Italia al contrario

Parliamo di 41 bis, il carcere duro dedicato ai peggiori criminali, l’isolamento meritato dai soggetti più pericolosi della nostra società, quelli che una volta messi dentro, vanno solo buttate via le chiavi. Il fatto è che il 25 ottobre 2018 la Corte Europea dei Diritti Umani condanna l’Italia per avere …

Leggi »

Quando la Cassa Integrazione diventa ritorsione

Nel caso deciso dal Tribunale di Milano con la sentenza n. 2235/2018, la società resistente aveva fatto ricorso alla Cassa Integrazione Straordinaria (CIGS) «per cessazione parziale di attività» relativamente al personale giornalistico e la ricorrente, giornalista, aveva contestato la presunta ritorsività di tale sua collocazione in CIGS, in quanto attuata …

Leggi »