Home / News giuridiche / Marketing Legale / Due consigli per fissare tariffe e tenersi lontani dai clienti che le contrattano

Due consigli per fissare tariffe e tenersi lontani dai clienti che le contrattano

Sono consigli che ogni giovane professionista dovrebbe ricevere dal suo mentore. Trovati online, li giro a voi che seguite questa rubrica.

Scegli 2 su 3: un modo per chiarire le tariffe e gestire le aspettative dei clienti

Questo è un suggerimento utile per tutti i professionisti per determinare le loro tariffe. Quando un cliente chiede un servizio “economico”, gli si può rispondere: «Può avere un buon lavoro, un lavoro veloce o un lavoro a buon mercato. Lei però può scegliere solo due delle tre opzioni.»
Cosa significa?

  • se vuole un buon lavoro e veloce, non sarà economico;
  • se vuole un lavoro economico e veloce, non sarà così buono;
  • se vuole un buon lavoro fatto a buon mercato, non sarà veloce.

Con queste informazioni il cliente saprà cosa può aspettarsi e quanto dovrà pagare, ma c’è da attendersi che farà qualche debole lamentela.

Liberatevi dei clienti PITA

Prima di attirare più clienti, liberatevi di quelli PITA, acronimo che sta per Painintheass ad indicare i clienti che non sanno fare altro che assorbire il vostro tempo assieme alle vostre energie.
Sono sicuro che li conoscete perché avete lavorato per qualcuno di loro, almeno all’inizio dell’attività. In ogni caso si riconoscono da questi chiari segnali:

  • tirano sul prezzo;
  • intimoriscono affermando di rivolgersi ad un vostro concorrente;
  • fanno richieste poco ragionevoli;
  • danno anche consigli professionali;
  • non rispondono alle vostre telefonate, ma si aspettano un servizio veloce, completo e affidabile.

I clienti PITA creano stress, non sono mai contenti e mettono a dura prova la vostra pazienza.

Circa Vladimiro Barocco

Vladimiro Barocco

Vladimiro Barocco, CMC (Certified Management Consultant, socio APCO n.ro 1994/2088), partner di Studio Centro Marketing. È anche autore di Marketing per l’avvocato e lo studio legale, ed. Franco Angeli. Può essere contattato a info@vladimirobarocco.it e seguito su twitter. www.vladimirobarocco.it

Leggi Anche

Un posto al sole: la Rai e l’epopea dei diritti d’autore

«La sincronizzazione – ovvero la manipolazione a uso riproduttivo di opere musicali – non deve …

Lascia un commento