Home / News giuridiche / Grecia: avvocato malmenato da supposti appartenenti di Alba Dorata

Grecia: avvocato malmenato da supposti appartenenti di Alba Dorata

Eugenia Kuniaki, noto avvocato greco che si occupati di immigrazione, è stata aggredita da supposti membri di Alba Dorata. Stava recandosi alla sede della polizia di Atene (sita in Alexandras Avenue) al fine di assistere un pescatore egiziano, testimone chiave in un processo proprio contro Alba Dorata per aggressioni ad attivisti di sinistra e a migranti. Scendendo dall’autobus in compagnia di un’altra donna, un gruppo di manifestanti l’ha circondata assalendola. A nulla è valso risalire di corsa sul mezzo e convincere l’autista a chiudere le porte, uno degli assalitori è comunque riuscito a raggiungerla per poi sferrarle un pugno in pieno volto.

«Abbiamo chiesto aiuto, nelle vicinanze c’erano solo agenti, ma non sono intervenuti. Poi mi hanno detto di calmarmi e di sciaquarmi il viso,» protesta l’avvocato, criticando la negligenza degli agenti di polizia.

Non è ancora confermato il fatto che gli aggressori appartenessero al partito Alba Dorata. A quanto affermato dall’avvocato, la prova di ciò sarebbe la loro presenza per manifestare contro il suddetto processo. Tuttavia, la polizia ha smentito dopo aver interrogato una ventina di loro.
Il fatto che non sia certa l’appartenenza non toglie certo gravità al fatto. In caso contrario, però, non si tratterebbe di un plauso per il terzo partito ellenico in termini di deputati.

Circa Staff

Staff
Redazione

Leggi Anche

Equo compenso: centrale il ruolo del Giudice

A seguito dell’approvazione della disciplina sull’equo compenso (qui l’emendamento) per tutti i professionisti è emerso …

Lascia un commento