Home / Lavoro e previdenza / Licenziamento causa congedo parentale? No. Galeotte furono le Poste…

Licenziamento causa congedo parentale? No. Galeotte furono le Poste…

Già è facile travisare i motivi per cui si viene licenziati. Se poi in mezzo ci si mettono anche le Poste Italiane, allora la frittata è fatta.

È successo a una donna 33enne di Castiglione Mantovano, la quale si è vista licenziare dall’azienda in cui lavorava (Consulmarketing di Milano) durante il periodo di congedo parentale concessole per assistere il figlio disabile.
Il caso, contrariamente a quanto si può pensare e come riconosciuto dal Tribunale di Mantova, in realtà non ha a che fare con il tempo passato in congedo: si è trattato di un licenziamento causa crisi aziendale comprendente altri 349 lavoratori. L’azienda, tra l’altro, è riuscita a dimostrarlo portando come prova la lettera inviata alla lavoratrice e mai pervenutale perché rimasta in giacenza in Posta.
Il giudice ha proposto una conciliazione di cui non è stata rivelata la cifra, accettata dalla donna e dall’azienda.

 

Fonte: Corriere.it

Circa Staff

Staff

Redazione

Leggi Anche

La rassegna del merito scaligero. Scarica l’e-book gratuito

Siamo orgogliosi di presentarvi la nostra nuova iniziativa editoriale: La Rassegna del Merito, una serie …

Lascia un commento