Home / News giuridiche / Marketing Legale / Marketing Giuridico: Una tesi di laurea parla di noi

Marketing Giuridico: Una tesi di laurea parla di noi

Non è facile parlare di sé, suona sempre come troppo autoreferenziale. Ma se a condividere il tuo progetto sono gli altri le cose sono diverse. Capita, alle volte, che le proprie idee vengano apprezzate e discusse. Non è da tutti diventare in soli tre anni di vita un case study di una tesi di laurea, da 110 e lode. E’ quanto accaduto a giuridica.net e iltuoforo.net lo scorso 5 aprile.

Verona, facoltà di Lingue e letterature straniere, ore 9.30. Quando arriviamo in università Mara è giustamente molto tesa. E’ il giorno della sua laurea, uno di quei giorni che si ricordano per sempre. A dire il vero anche noi siamo abbastanza emozionati. La prossima dottoressa Mara Cappellato ha scelto di scrivere una tesi sul nostro progetto e, per qualche tempo, lo scorso anno ha frequentato i nostri uffici per trasformare poi tutto il materiale raccolto in un’apprezzatissima tesi di laurea: “Il marketing plan nel comparto dell’informazione giuridica online e il caso giuridica.net” relatore, professoressa Marta Maria Ugolini.

Arriva il suo turno. La ascoltiamo discutere di leve di marketing, mission aziendale e strategia. Siamo alle sue spalle, un po’ in disparte, dietro tutti quelli che la conoscono da una vita, ma quello che Mara sta discutendo è il nostro progetto, ne siamo orgogliosi. “I portali web in questione sono stati definiti con lo scopo di rendere disponibili al professionista legale dati e informazioni che non può trovare altrove, fornendo un servizio di elevata qualità”, è scritto nell’elaborato.

La questione di fondo “scaturisce dal fatto che per i professionisti del diritto e, nello specifico, avvocati e giudici, la possibilità di aver accesso a dati ed informazioni di natura giuridica quali, in primis, le sentenze, è elemento imprescindibile in particolare offre l’opportunità di comprendere meglio come muoversi in merito al particolare caso trattato sulla base dell’orientamento adottato dalla magistratura”.

I due servizi online “sono stati sviluppati in tempi differenti”, spiega la laureanda. “Il primo, giuridica.net, lanciato sul web nel 2014, aveva inizialmente lo scopo di essere una sorta di blog per gli avvocati che a causa degli impegni di lavoro non potevano curare una pagina personale grazie alla quale condividere con i colleghi la propria esperienza inviando articoli di natura giuridica, il secondo, Il tuo foro.net è stato invece creato l’anno seguente dopo aver compreso che ciò di cui gli avvocati necessitano di più sono le sentenze giuridiche emesse nei tribunali italiani”.

Una domanda di un commissario permette a Mara di darci lustro. Cosa differenzia iltuoforo.net da altri competitors? La ragazza non ha dubbi. E’ il numero di sentenze contenute nella nostra banca dati grazie alle convenzioni siglate con diversi tribunali italiani. Cinque mila solo a Verona.

Mentre Mara viene “proclamata” con lode ci avviamo all’uscita lasciando la neo dottoressa ai festeggiamenti di rito. Nel salutarci le chiediamo un’intervista che lei accetta felice anche perché sono tante le idee che ha per il futuro dei nostri servizi. La aspettiamo.

Circa Stefania Di Ceglie

Stefania Di Ceglie
Giornalista

Leggi Anche

Qual è l’importanza di avere un blog?

I tempi sono cambiati e ora l’avvocato si cerca in internet. Questo nuovo modo di …

Lascia un commento