Home / Rubrica Diritto di Famiglia / Massima – Trento 490/2016 del 04.05.2016, Dott. R. Fermanelli

Massima – Trento 490/2016 del 04.05.2016, Dott. R. Fermanelli

Domande separazione personale dei coniugi –  divisione beni mobili –  restituzione cauzione contratto locazione casa coniugale – Trattazione  nello stesso processo – Inammisibilità (Cod. proc. civ. art. 40)

Sono inammissibili nel giudizio di separazione le domande di restituzione della cauzione relativa al contratto di locazione dell’ex casa coniugale e di divisione dei mobili e accessori in comunione tra i coniugi, venendo al riguardo in rilievo questioni di natura patrimoniale non integranti il contenuto tipico e necessario del giudizio di separazione, ad esso estranee per petitum e causa petendi e neppure connesse alla domanda di separazione (e a quelle consequenziali alla pronuncia sullo status) in termini tali da rendere necessaria o soltanto opportuna una trattazione congiunta.

Le domande in questione devono essere proposte in separata sede con le forme ordinarie, stante il disposto dell’art. 40 c.p.c., che ha previsto il cumulo nello stesso processo di domande soggette a riti diversi soltanto in presenza delle ipotesi qualificate di connessione di cui agli artt. 31, 32, 34, 35 e 36 c.p.c. (non configurabili nel caso di specie), con ciò di fatto escludendo la possibilità di proporre più domande connesse soggettivamente ai sensi dell’art. 33 c.p.c. o dell’art. 104 c.p.c. e soggette a riti diversi.

 

La giurisprudenza

Conformi

Tribunale di Mantova 354/2016; Tribunale di Mantova 329/2016; Tribunale di Mantova 128/2016; Tribunale di Mantova 26/2016; Trib. Roma Sez. I, 21/01/2015; Cass. civ. Sez. I, 08/09/2014, n. 18870; Trib. Taranto Sez. I, 14/11/2014; Trib. Milano Sez. IX, 19/03/2014; Trib. Bologna Sez. I, 07/02/2014 – Sito Giuraemilia.it, 2015; Trib. Genova Sez. IV, 08/04/2014; Trib. Milano Sez. IX, 22/05/2012; Trib. Varese, 04/01/2012 – Sito Il caso.it, 2012; Cass., n° 2155/10; Cass., n° 11828/09; Cass. civ. Sez. I, 22/10/2004, n. 20638; Cass., n° 6660/01;; Cass., 18870/14.

La dottrina

Foro It., 2015, 7-8, 1, 2464

Famiglia e Diritto, 2005, 3, 259 nota di FRASSINETTI;

 

(leggi la sentenza completa)

Cerchi altre massime? Visita iltuoforo.net

Circa Sabrina De Santi

Sabrina De Santi
Lo studio legale si occupa, in via esclusiva, della tutela delle persone, della famiglia e dei minori, sia dal punto di vista personale che patrimoniale.

Leggi Anche

MASSIMA – Reggio Emilia, 55/2016 del 25.01.2016, Dott. R. Savastano

  IMPUGNAZIONE TESTAMENTO – TESTATORE ANALFABETA – NULLITA’ (Cod. civ. art.606) È nullo, ex art. …

Lascia un commento