Home / News giuridiche / Marketing Legale / Qual è l’importanza di avere un blog?

Qual è l’importanza di avere un blog?

I tempi sono cambiati e ora l’avvocato si cerca in internet. Questo nuovo modo di comunicare e fare ricerche ha reso obsoleti annuari e pagine gialle. Solo in una fase successiva la ricerca di informazioni passa attraverso conoscenti, colleghi e amici. Questa è già un buon motivo per consigliare ogni avvocato di tenere un blog dove scrivere ciò che conosce e sa fare bene.

Internet favorisce l’incontro con un potenziale cliente e l’avvio di una relazione economica sul piano professionale. Avere un sito internet non è sufficiente perché spesso le informazioni fornite sono limitate: università frequentata, attività svolte di preferenza, scheda informativa sul professionista. Il blog permette invece di mostrare la passione e l’esperienza maturata in un determinato campo in un modo che un sito internet non può fare. Tenere un blog fa parte della strategia complessiva di social media che gli avvocati dovrebbero utilizzare per aumentare la loro esposizione ai potenziali clienti. Ecco cinque buone ragioni per avere un blog:

Un blog moltiplica le occasioni di fare networking. É possibile fare networking in modo tradizionale, faccia a faccia, ma richiede molto tempo. Un blog permette di incontrare on line molti potenziali clienti e colleghi; allo stesso tempo rafforza la visibilità dell’avvocato.

Il blog mostra la passione e l’esperienza maturata in un determinato campo della legislazione nel modo che un sito internet non può fare e rafforza la visibilità dell’avvocato.

I clienti cercano il loro avvocato in Google, ancora prima di contattarlo e incontrarlo. Lo fanno per cogliere maggiori informazioni e per valutare se ha maturato l’esperienza utile per essere difesi meglio. Ricerche condotte negli Usa hanno rilevato che il blog influenza (53% delle risposte) la scelta di consultare un dato avvocato. Senza internet e senza blog queste opportunità sono perse.

Colleghi e concorrenti sono già noti a Google per il loro blog. Gestire un blog porta a produrre con regolarità nuovi contenuti che concorrono a salire nella graduatoria SEO. Ma la domanda corretta da porsi è: “Come posso farmi trovare dai clienti che cercano un avvocato con le mie capacità e desiderano sottoporre ad una prima analisi l’esperienza che ho maturato?” I motori di ricerca lavorano per dare ai navigatori le informazioni più pertinenti e lo fanno misurando la rilevanza dei contenuti sulla base delle visualizzazioni e di quanto è stato citato e condiviso. Raramente i contenuti di un sito vengono citati o condivisi.

Un blog aumenta la redditività dello studio legale. Quando scrivete un post, tenete presente che state dimostrando quanto conoscete il vostro campo e, tra i navigatori che stanno cercando un avvocato con le vostre conoscenze, aumenta il desiderio di darvi un incarico. In questo modo aumenta il numero di coloro che vi contattano e la redditività dello studio ne beneficia.

Se siete indecisi su come avviare un blog, ecco i passi da compiere:

  1. Capire bene chi si sceglie come audience. Nel compiere questa scelta torna utile sviluppare le buyer personas per il proprio blog. Le personas rappresentano il cliente ideale che l’avvocato ricerca e indicano le varie tipologie di clienti, magari una per ogni campo in cui è preparato e nei quali ha maturato la sua esperienza di legale.
  2. Definite con cura il focus che deve avere il blog e quali argomenti inserire e quali no. Pensate alle domande più frequenti che vi pongono i clienti, ai problemi che i clienti cercano di risolvere, alle opportunità offerte dal mercato.
  3. Pensate anche a chi può scrivere post per il blog dello studio. Vi sono collaboratori che possono farsi carico di scrivere post? Ai lettori del blog piace leggere prospettive da angolature diverse.
  4. Create un calendario editoriale e stabilite la cadenza di pubblicazione dei singoli post. La frequenza può essere di un post alla settimana o di uno al giorno. Il calendario deve riportare: data pubblicazione, argomento del post, chi lo scriverà e titolo del post.

Altre informazioni utili su come creare un blog le trovate in BlogFacile. (www.blogfacile.net, creare link) Non rinviate il progetto del blog, non cadete nell’errore che molti fanno in caso di dieta: “Comincio la prossima settimana!”. Iniziate subito a pensare cosa trattare nei post e a chi indirizzarli.

Circa Vladimiro Barocco

Vladimiro Barocco
Vladimiro Barocco, CMC (Certified Management Consultant, socio APCO n.ro 1994/2088), partner di Studio Centro Marketing. È anche autore di Marketing per l'avvocato e lo studio legale, ed. Franco Angeli. Può essere contattato a info@vladimirobarocco.it e seguito su twitter. www.vladimirobarocco.it

Leggi Anche

Marketing Giuridico: Una tesi di laurea parla di noi

Non è facile parlare di sé, suona sempre come troppo autoreferenziale. Ma se a condividere …

Lascia un commento