Home / News giuridiche / Tribunale di Roma, ricorso n. 8373/2016 – Notifiche per pubblici reclami

Tribunale di Roma, ricorso n. 8373/2016 – Notifiche per pubblici reclami

In tema di domande per assunzione in scuola primaria.

Dalla Gazzetta Ufficiale:

«G. M., c.f., con l’avv. D. S, di Catania ricorre contro il M.I.U.R. per accertare che ha presentato validamente la domanda di assunzione nella scuola primaria, procedura a.s. 2015/2016-fasi b e c; in subordine che aveva diritto a ripresentarla; per la condanna del Ministero alla stipula del contratto di lavoro a tempo indeterminato dall’a.s. 2015/2016. Lei era inserita nella graduatoria al posto 833. Ha presentato la domanda per entrambe le fasi come da d.d. 767/2015; il 6/8/2015 ha ricevuto la mail di conferma e di invio della domanda dal sistema informativo del Ministero poi più nulla. La domanda è stata cancellata d’ufficio per correzioni tecniche; l’ufficio le avrebbe inviato due mail per chiedere di ripresentarla, ma lei non le ha ricevute. Avendo la ricorrente accettato l’offerta al pubblico, il contratto di lavoro si è perfezionato e non poteva essere eliminato unilateralmente. Le comunicazioni via mail ordinaria sono invalide perché l’art. 1 c. 103 l. n. 107/15 prevede all’uopo pec o tramite sistema informativo. Il ricorso è iscritto al n. 8373/2016, giudice Antonio M. Luna. Con atti del 6/10/16 e 27/4/17 egli ha ordinato la notifica; con decreto del 15/6/2017 il Presidente del Tribunale autorizza la notifica per pubblici proclami; all’udienza del 16/11/2017 il giudice ordina la rinnovazione dei pubblici proclami. Prossima udienza 26/4/2018 ore 10:45.»

Leggi il testo integrale del ricorso n. 8373/2016

Circa Staff

Staff

Redazione

Leggi Anche

Il consenso nella violenza sessuale

Superata la precedente distinzione tra atti libidinosi violenti e violenza carnale, l’art. 609 bis c.p. …

Lascia un commento