Home / Civile / Commento a sentenza: Tribunale di Latina, n. 973/2018

Commento a sentenza: Tribunale di Latina, n. 973/2018

La sentenza n. 973/2018 del Tribunale di Latina ha oggetto la richiesta di risarcimento del danno per responsabilità professionale. In particolare, il ricorrente deduceva che il professionista prendeva atto della consegna dei documenti e illustrava al proprio cliente le attività professionali che si impegnava a effettuare per contestare le cartelle di pagamento, nonché l’atto di pignoramento presso terzi, facendosi rilasciare dallo stesso le sottoscrizioni in calce a fogli in bianco da utilizzare per il mandato ad agire davanti la Commissione Tributaria competente. Poi, non agiva.
Tale tipo di responsabilità, che ricade nell’alveo dell’art. 1176 del codice civile, non concerne solo il mancato conseguimento del risultato utile avuto di mira dal cliente, ma anche la violazione del dovere di eseguire diligentemente la prestazione professionale, come evidenzia la sentenza n. 2836/2002 della Cassazione.

Non è bastevole, quindi, provare che il professionista non abbia agito, dovendosi dimostrare ulteriormente che il buon esito della lite non sia stato raggiunto a causa della negligenza accertata del difensore.
Sempre la Cassazione evidenzia che la responsabilità dell’avvocato per la mancata comunicazione al cliente dell’avvenuto deposito di una pronuncia sfavorevole, con conseguente preclusione della possibilità di proporre impugnazione, può essere affermata solo se il cliente dimostri che l’impugnazione, ove proposta, avrebbe avuto concrete possibilità di essere accolta.

Il giudice rigetta il ricorso.
Sebbene il convenuto sia rimasto contumace, la parte si è limitata ad allegare un inadempimento in ordine alla mancata presentazione dei ricorsi, senza precisare le motivazioni per le quale la Commissione Tributaria avrebbe dovuto accogliere le proprie richieste, annullando le cospicue cartelle esattoriali che le erano state ingiunte.
A giudizio della giurisprudenza e della dottrina dimostrare la negligenza professionale, provata e evidente, non è bastevole per ottenere il risarcimento del danno.

dott. Michel Simion

Leggi la sentenza integrale su

Circa Michel Simion

Michel Simion

Dottore in Giurisprudenza, Università degli Studi di Verona. Tesi in diritto costituzionale giapponese, appassionato di letteratura asiatica.

Leggi Anche

Social network e notizie: relazione complicata a causa delle fake news

La tendenza a ricercare notizie tramite i social network è in diminuzione.  Le cause, tra …

Lascia un commento