Home / Civile / Commento a sentenza: Tribunale di Latina, n. 116/2018

Commento a sentenza: Tribunale di Latina, n. 116/2018

La sentenza n. 116/2018 del Tribunale di Latina ha oggetto la richiesta di risarcimento del danno per responsabilità medica. In particolare, la ricorrente dichiara che, a causa di un dolore all’orecchio, si presentava al Pronto Soccorso di Latina e le veniva riscontrato un aborto interno. Successivamente, era stata sottoposta a un raschiamento; a seguito di persistenti dolori, si procedeva alla sutura della parete posteriore all’utero, con la rimozione del tratto ileale per 60 cm e all’anastomosi.

Il risarcimento del danno verte sulla negligenza del personale medico, rei di aver aggravato la situazione lasciando la paziente in attesa per oltre dieci ore, dopo aver commesso l’errore operativo. La ricostruzione della vicenda non è in discussione, stante la puntuale e condivisibile perizia posta in essere dalla CTU.

Ciò di cui si discute è a chi debba essere ascritta la responsabilità per la causazione del danno.
Primariamente va evidenziato che «per quanto concerne la responsabilità della struttura sanitaria nei confronti del paziente è irrilevante che si tratti di una casa di cura privata o di un ospedale pubblico in quanto, a livello normativo, gli obblighi dei due tipi di strutture sono sostanzialmente equivalenti».
In secundis, a norma della sentenza n. 6436/2015 della Cassazione, non può tacersi che «il debitore che nell’adempimento dell’obbligazione si avvale dell’opera di terzi risponde anche dei fatti dolosi o colposi di costoro».

Alla luce di ciò è giocoforza ritenere che la struttura sanitaria convenuta risponda solidalmente al medico della condotta gravemente negligente, posta in essere nell’ambito delle prestazioni sanitarie effettuate all’attrice.

dott. Michel Simion

Leggi la sentenza integrale su

Circa Michel Simion

Michel Simion

Dottore in Giurisprudenza, Università degli Studi di Verona. Tesi in diritto costituzionale giapponese, appassionato di letteratura asiatica.

Leggi Anche

Quando l’albergatore non versa la tassa di soggiorno interviene la Corte dei Conti

Corte di Cassazione: ordinanza n. 19654 del 23/07/2018, sez. Unite Civile Presidente – G. Canzio Relatore …

Lascia un commento