Home / News giuridiche / Il condominio e le infiltrazioni

Il condominio e le infiltrazioni

Nella sentenza n. 20034/2018 del Tribunale di Bologna, la parte attrice conviene in giudizio un condominio;  essa esponeva che le autorimesse di sua proprietà erano coperte da giardino pensile condominiale fortemente ammalorato e che le stesse presentavano diffusa umidità ascendente e cospicue infiltrazioni ma, nonostante ciò, il condominio non approvava le opere di manutenzione necessarie.
Il condominio in questione, d’altro canto, rigetta le richieste di messa in ripristino dei luoghi e di rifusione delle spese sostenute dalla parte attrice,  asserendo di aver già predisposto gli scavi necessari e il lavoro di ripristino localizzato.

Il giudice accoglie la domanda.
Relativamente alla situazione di umidità ed infiltrativa, sulla persistenza di tale situazione e sulla derivazione di tale condizione da inidonea impermeabilizzazione, la CTU ha infatti elencato tre criticità in relazione ai lavori eseguiti dal condominio del caso di specie:

  • i lavori di rispristino dell’impermeabilizzazione non solo hanno avuto un’estensione limitata in termine di scavo ma anche inadeguata, essendo predisposta in modo locale e non globale;
  • le infiltrazioni attive erano ancora presenti al momento della perizia infiltrazioni nell’autorimessa, poiché «la CTU ha rilevato, aprendo la scatola di derivazione elettrica presente a soffitto del corsello condominiale, in corrispondenza del lato sinistro del portone dell’autorimessa, la presenza di calcare, con formazione proveniente dalla lenta percolazione dello stato di calcestruzzo e dalla successiva evaporazione dell’ acqua infiltrata»;
  • non sono stati eseguiti lavori di rispristino interni alle autorimesse.

Preso atto che «l’eziologia delle infiltrazioni e la difficoltà per la stessa diffusione comporta la previsione di un intervento esteso a tutta la superficie coperta» la condanna del Condominio, al rispristino a regola d’arte dell’impermeabilizzazione sovrastante l’autorimessa, è consequenziale.

Leggi il testo integrale – Tribunale di Bologna, sentenza n. 20034/2018

Circa Michel Simion

Michel Simion

Dottore in Giurisprudenza, Università degli Studi di Verona. Tesi in diritto costituzionale giapponese, appassionato di letteratura asiatica.

Leggi Anche

Cassa integrazione come ritorsione – Tribunale di Milano, sentenza n. 2235/2018, giudice Saioni

Leggi il commento a sentenza REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE DI MILANO SEZIONE …

Lascia un commento