Home / Rubrica Diritto di Famiglia / MASSIMA PORDENONE 129/2016 DEL 24.02.2016, PRES. EST. G. APPIERTO

MASSIMA PORDENONE 129/2016 DEL 24.02.2016, PRES. EST. G. APPIERTO

DIVORZIO – CESSAZIONE EFFETTI CIVILI MATRIMONIO – IMPROPONIBILITA’ – RICONCILIAZIONE (Cod. civ. art.157)

La cessazione degli effetti della separazione si determina a seguito di riconciliazione, che non consiste nel mero ripristino della situazione quo ante o della sola convivenza, ma nella ricostruzione del consorzio familiare attraverso la ricomposizione della comunione coniugale di vita.

Ai sensi dell’art. 157 cc, la riconciliazione successiva al provvedimento di omologa (o declaratorio) della separazione consensuale o giudiziale), determina la cessazione degli effetti della precedente separazione con caducazione del provvedimento di omologa, a far data dal ripristino della convivenza spirituale e materiale propria della vita coniugale.

La nuova e stabile convivenza, il nuovo progetto economico adottato di ristrutturazione della casa familiare, la gestione condivisa della quotidianità caratterizzata anche da attrazione reciproca e dalle piccole, ma significative attenzioni dovute al coniuge amato, la condivisione finanche del tempo libero e la comune frequentazione di parenti ed amici, rappresentano, a parere del Collegio, condotte oggettive convergenti, non equivoche, incompatibili con lo stato di separazione, indicative di un ripristino del consorzio familiare sul piano spirituale e materiale ed idonee a rendere del tutto irrilevanti eventuali elementi psicologici permeati di soggettività, come evocati dall’attore.

 

La giurisprudenza

Conformi

Cass. civ. 28655/13.

Circa Sabrina De Santi

Sabrina De Santi
Lo studio legale si occupa, in via esclusiva, della tutela delle persone, della famiglia e dei minori, sia dal punto di vista personale che patrimoniale.

Leggi Anche

MASSIMA – REGGIO EMILIA 142/2016 DEL 4.02.2016, DOTT. L. POPPI

AZIONE GENERALE DI ARRICCHIMENTO – CONVIVENTE MORE UXORIO – VERSAMENTO SOMME CONTO CORRENTE COMUNE – …

Lascia un commento